Disinfestazione Zanzare

 

La Rondine disinfestazione s.a.s offre consulenza tecnico-scientifica e servizio di disinfestazione da zanzare tramite adultici e larvicidi, operando in modo che Voi possiate vivere in ambienti in condizioni igienico sanitarie ottimali e garantendovi assistenza continua.

 

 

LE ZANZARE

Le zanzare sono Insetti appartenenti alla famiglia Culicidae, ordine Diptera.

Questa famiglia conta circa 3540 specie diffuse in tutte le regioni zoogeografiche della terra. In Europa sono presenti oltre un centinaio di specie. In Italia, in particolare, sono presenti circa 60 specie anche se alcune soggette a reintroduzioni periodiche. I generi più comuni sono Culex, Ochlerotatus, Aedes, Anopheles.

 

Come si compie il ciclo vitale di una zanzara?

Il ciclo vitale della zanzara si compie in quattro stadi: uovo, larva, ninfa, adulto.

L’ovodeposizione avviene in acqua, in gruppi variabili da 200-500 uova. Se le condizioni non sono ottimali le uova possono entrate in quiescenza per più di un anno come nel caso della zanzara tigre.

Lo stadio larvale dura circa una settimana, in condizioni avverse anche un mese. Le larve vivono a pelo d’acqua in quanto respirano ossigeno tramite i sifoni o gli stigmi respiratori.

La fase della pupa dura 2-3 giorni, successivamente si trasforma in zanzara adulta il cui unico fine è l’accoppiamento. La durata della vita di una zanzara femmina varia da 1 ad un massimo di 4-5 mesi se svernanti. Il maschio, invece, vive circa 2 settimane.

 

Succhiano il sangue sia i maschi sia le femmine di zanzara?

No, solo le zanzare femmine succhiano il sangue agli animali e all’uomo in quanto ricco di proteine necessarie alla maturazione delle uova.

 

Perché la puntura delle zanzare dà prurito?

Quando le zanzare pungono, iniettano la saliva con azione anticoagulante che provoca un intenso prurito e a volte anche reazioni allergiche, secondo il grado di sensibilità di ciascun individuo.

 

Quali sono le zanzare più diffuse in città?

Le zanzare diffuse in città sono la Culex pipiens o zanzara comune e Aedes Albopictus o zanzara tigre.

 

Quali sono le abitudini della zanzara comune?

La zanzara comune presenta da tre a quattro generazioni annue, ha attività crepuscolare e notturna. Non è particolarmente aggressiva nei confronti dell’uomo. Le larve si sviluppano nelle raccolte di acqua stagnante anche piccole e artificiali.

 

Quali sono le origini della zanzara tigre e quali sono le sue caratteristiche peculiari?

Originaria del sud-est asiatico, la zanzara tigre ha sfruttato i trasporti commerciali umani per diffondersi in molte zone del mondo. In Italia è comparsa nel 1990 a Genova in un deposito di pneumatici usati, importati dagli Stati Uniti. Da qui si è diffusa praticamente in tutta la penisola con una maggiore diffusione nelle città romagnole, principalmente nei comuni del ravennate. La zanzara tigre, chiamata così per la sua aggressività, si presenta nera con striature bianche sulle zampe e sul corpo. Le larve si sviluppano in acqua.

Punge solitamente in pieno giorno e viene attratta dai profumi e dagli indumenti di colore scuro. Le loro uova vengono deposte in piccole raccolte d’acqua come vasi, sottovasi, tombini.

 

E’ vero che le zanzare possono trasmettere malattie?

Sì, possono trasmettere malattie sia agli animali domestici come la dirofilariosi del cane, sia all’uomo come la Chicungunya. la Dengue, la Zika, la West Nile e l’Usutu virus.

Si consiglia di rivolgersi subito al medico se si pensa di aver contratto una di queste malattie o di portare il proprio animale dal veterinario se temete gli sia stata trasmessa la filariosi.

 

In Italia ci sono state epidemie di queste malattie?

Sì, vi sono state due epidemie di Chikungunya, una nel 2007 in Romagna e l’altra nel 2017 nel Lazio e in Calabria. La Chikungunya è una malattia virale, trasmessa dalla zanzara tigre, che si manifesta con febbre alta e dolori articolari.

Nell’estate 2018, invece, nel Veneto e nell’Emilia Romagna, si è diffusa la West Nile o febbre del Nilo, virus tropicale trasmesso dagli uccelli migratori all’uomo tramite le punture di zanzara comune, infettate precedentemente dai volatili.

Questa malattia è asintomatica (nell’80% dei casi) o può dare sintomi pseudo-influenzali (20%). Nelle persone anziane e debilitate la sintomologia può essere più grave. I sintomi più gravi (circa 1 su mille) sono la meningite e la meningo-encefalite.

 

Cosa bisogna fare per sconfiggere la presenza delle zanzare?

Per la lotta efficace alla zanzara è necessaria una gestione corretta dei focolai: evitare ristagni d’acqua (es, nei sottovasi), coprire piccoli contenitori d’acqua inamovibili (vasche, bidoni e fusti d’irrigazione) con teli di plastica o zanzariere senza creare avvallamenti, usare prodotti larvicidi nelle caditoie e tombini, verificare che le grondaie non siano ostruite, tenere pulite le fontane introducendo i pesci rossi, predatori della zanzare, provvedere alla pulizia dei giardini e al taglio dell’erba.

E’ necessario che la lotta alla zanzara sia un impegno di tutti i cittadini.

 

Se siete invasi dalle zanzare, chiamateci!

Manderemo, sul posto, il responsabile della nostra Società “La Rondine Disinfestazione”, il Dott. Di Benedetto Giovanni, che vi proporrà il metodo di intervento più adatto alle vostre esigenze. Garantiamo assistenza continua!!

 

Il numero di telefono è 328 5383841,

il preventivo è gratuito e senza impegno.

 

 
 
CHIAMA SUBITO 3285383841
chiama fai click
chiama
chiama gratis e senza impegno

3285383841